INGENIO » Elenco News » Moduli edilizi unici, nuova era iniziata: il punto in ogni singola regione
Moduli edilizi unici, nuova era iniziata: il punto in ogni singola regione
del 03/07/2017

La semplificazione delle attività edilizie e di tutti gli adempimenti a essa correlati è operativa: la Funzione Pubblica ha aggiornato il monitoraggio sull'adeguamento da parte delle singole regioni

Il dado è tratto, il tempo è 'finito'. Da oggi, infatti, è ufficialmente operativa la semplificazione edilizia italiana. Che, ricordiamolo, ha come protagonisti tutti: i nuovi moduli edilizi unici, i professionisti, i cittadini e gli impiegati comunali preposti. Da oggi (in realtà il tutto è già possibile da sabato 1° luglio), infatti, le imprese di costruzione, i progettisti e i cittadini potranno utilizzare i moduli unificati per inoltrare ai Comuni le istanze di Scia e gli altri titoli abilitativi alla realizzazione dei lavori in edilizia. Sempre dal 1° luglio è applicabile anche la tabella che abbina ad ogni tipo di intervento edilizio il procedimento amministrativo (Scia, Cila, permesso di costruire) da utilizzare. Il termine per l'adozione da parte delle regioni al d.lgs. 222/2016 (decreto Scia 2) è infatti scaduto proprio lo scorso venerdì 30 giugno.

Ricordiamo, in merito, che abbiamo già ricapitolato le nuove 'regole del gioco' determinate dall'Accordo firmato in sede di Conferenza Unificata del 4 maggio 2017, così come sul portale Italiasemplice.gov della Funzione Pubblica, in real time, sono aggiornati i vari recepimenti regionali sui moduli unici edilizi e delle attività commerciali dettagliati dallo stesso Accordo (al 30 giugno, ovverosia data di scadenza finale).

Cosa faranno i comuni
Prima di tutto, entro il 30 giugno andavano pubblicati sul sito istituzionale tutti i moduli unificati per le istanze della SCIA e degli altri titoli abilitativi. Non solo: nel sito del comune il professionista o il cittadino deve trovare l'elenco delle informazioni, dei dati e delle eventuali attestazioni necessarie per completare le pratiche, relativi a quegli aspetti che devono essere specificati a livello locale, come per esempio gli oneri e i diritti, che non sono definiti a livello nazionale. In mancanza di questi dati, i funzionari comunali rischiano pesanti sanzioni (illecito disciplinare con sospensione dal lavoro e dello stipendio per un periodo tra i tre giorni e i 6 mesi).

I titoli edilizi
Sono rimasti di fatto tre: SCIA, CILA e permesso di costruire. Gli interventi in regime di attività edilizia libera (AEL) possono essere realizzati da chi ha la disponibilità del bene, senza avvisare il vomune e senza ricorrere a un tecnico per seguire la pratica. L'elenco degli interventi liberi si è ampliato con l'eliminazione della comunicazione di inizio lavori (CIL), poiché adesso possono essere realizzati in edilizia libera i piccoli interventi di manutenzione ordinaria che comportano piccole riparazioni, il rinnovamento o la sostituzione delle finiture degli edifici, come, per esempio, gli intonaci e gli infissi. Non serve abilitazione scritta neppure per eliminare le cd. barriere architettoniche, a meno che non si tratti dell'instrallazione di ascensori esterni che modificano la sagoma del fabbricato.

Dal 1° luglio, quindi, anche se non sono pubblicate sul sito del comune, anche le istanze relative alla Scia, alla Cila o un altro procedimento edilizio potranno essere presentate utilizzando i modelli unificati licenziati dalla Conferenza unificata.

Progettisti

Esclusi i lavori realizzabili in edilizia libera, per gli interventi che richiedono un titolo abilitativo va incaricato un progettista, che diventa l'interlocutore dell'ufficio tecnico del Comune. Dal 1° luglio serve un progettista anche per i lavori eseguibili con la comunicazione di inizio lavori, che va sempre asseverata da un tecnico.

ATTIVITA' EDILIZIA: TUTTI I MODULI STANDARD DA SCARICARE E UTILIZZARE DAL 1° LUGLIO

VADEMECUM SCIA 2: QUANDO SERVE IL PERMESSO DI COSTRUIRE E QUANDO I LAVORI SONO LIBERI


Aggiornamento regione per regione al 28 giugno 2017

Abruzzo
Il 26 giugno 2017 sono state approvate dalla Giunta Regionale le DD.GG.RR. concernenti la Modulistica SUAP in materia di Edilizia e Commercio e Artigianato.
http://leggi.regione.abruzzo.it/asp/redirectApprofondimenti.asp?pdfDoc=delibereRegionali/docs/delibere/DGR333_2017.pdf
http://leggi.regione.abruzzo.it/asp/redirectApprofondimenti.asp?pdfDoc=delibereRegionali/docs/delibere/DGR335_2017.zip

Basilicata
La Giunta regionale, con la deliberazione n.594 del 21 giugno 2017, ha recepito la modulistica edilizia e quella per il commercio e le attività assimilate di cui all'accordo in Conferenza unificata del 4 maggio 2017.
http://www.regione.basilicata.it/giunta/site/giunta/department.jsp?&area=2979061

Calabria
La Giunta regionale, con  delibera n. 239 del 13 giugno 2017, ha preso atto dell’accordo sancito in Conferenza unificata il 4 maggio 2017. Con decreto dirigenziale del 16 giugno 2017 è stato adottato il provvedimento di adeguamento alla normativa regionale dei contenuti dei moduli unificati e standardizzati per l’edilizia e per le attività commerciali e assimilate. Entro pochi giorni tutti i moduli saranno implementati sul portale www.calabriasuap.it.
http://portale.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view.cfm?4290

Campania
Con il decreto n. 32 del 21/06/2017 della DG Sviluppo Economico e Attività Produttive e il decreto n. 19 del 22/06/2017 della DG Governo del territorio, lavori pubblici e protezione civile è stata approvata la modulistica unificata e standardizzata in materia di attività commerciali e assimilate ed edilizia in seguito al recepimento dell’accordo del 4 maggio 2017 tra il Governo, le Regioni, gli Enti Locali.
http://www.regione.campania.it/regione/it/news/regione-informa/modulistica-unificata-e-standardizzata-in-materia-di-attivita-commerciali-e-assimilate-ed-edilizia

Emilia-Romagna
La modulistica per l’attività edilizia e per le attività commerciali e assimilate è stata predisposta, verrà sottoposta il 26 giugno al Consiglio delle autonomie locali e formalmente adottata dalla Giunta regionale del 28 giugno. Dal 30 giugno i comuni potranno adeguarsi con un link al sito della Regione.
http://territorio.regione.emilia-romagna.it/in-evidenza/le
http://imprese.regione.emilia-romagna.it/notizie/2017/suap-approvazione-moduli-nazionali-standardizzati-per-attivita-commerciali-e-assimilate

Friuli Venezia Giulia
La Regione ha adeguato la modulistica per le attività commerciali e assimilate alle informazioni, dati e allegati previsti dalla modulistica nazionale unificata.
La modulistica edilizia sarà adottata a seguito dell’adeguamento della legislazione regionale in materia (le Regioni a statuto speciale hanno competenza esclusiva in materia edilizia, nell’ambito dei rispettivi statuti). Fino all'approvazione delle nuove disposizioni si continua ad utilizzare la modulistica in vigore dal 1 gennaio 2017.
http://suap.regione.fvg.it/portale/cms/it/informazioni/notizie/Modulistica-unificata-regionale-Friuli-Venezia-Giulia/
   
Lazio
La Regione, con determinazione n. G08525 del 19/06/2017, ha approvato la modulistica edilizia e quella per il commercio e le attività assimilate (BUR del Lazio n.49 - 20/06/2017)
http://www.regione.lazio.it/rl_suap/?vw=documentazioneDettaglio&id=41416

Liguria

La Giunta regionale ha adottato il 16 giugno i moduli unificati e standardizzati in materia di commercio e attività assimilate. Anche la modulistica edilizia è stata già adottata.
http://www.regione.liguria.it/argomenti/vivere-e-lavorare-in-liguria/imprese-e-lavoro/commercio/modulistica-suap.html
http://www.regione.liguria.it/argomenti/vivere-e-lavorare-in-liguria/pianificazione-e-urbanistica/urbanistica/moduli-standardizzati-edilizia.html

Lombardia
E’ stata  adottata il 27 giugno la determinazione di adeguamento della modulistica in materia di commerciali ed assimilate.
Sul portale di Regione Lombardia sono pubblicati i moduli unificati nazionali in materia di edilizia.
http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioServizio/servizi-e-informazioni/enti-e-operatori/territorio/moduli-edilizi-unificati

Marche
La Giunta regionale ha approvato la modulistica unificata, in materia di edilizia e di attività commerciali e assimilate, con Deliberazione del 20 giugno 2017.
http://www.commercio.marche.it/AreaContatti/AreaComunicazione/ArchivioNotizie/tabid/88/ItemID/133/Default.aspx
http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Paesaggio-Territorio-Urbanistica-Genio-Civile/Urbanistica#In-primo-piano

Molise
La Regione, con Deliberazione della Giunta n. 230 del 23 giugno 2017, ha preso atto dell'accordo tra il governo, le regioni e gli enti locali e ha adottato sul territorio regionale i moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze.
https://sol.regione.molise.it/urbi/progs/urp/ur2DE001.sto?StwEvent=101&DB_NAME=l1200158&IdDelibere=50653

Piemonte
La Giunta regionale ha approvato con Deliberazioni della Giunta Regionale del 19 giugno 2017, n. 20-5198 e n. 29-5207, l’adozione della modulistica edilizia e di quella per le attività commerciali e assimilate. 
http://www.regione.piemonte.it/commercio/index.htm
http://www.regione.piemonte.it/artigianato/
http://www.mude.piemonte.it/site/documenti-e-guide-per-i-comuni

Puglia
La modulistica unificata per le attività commerciali e assimilate è stata adottata con  Determinazione dirigenziale n. 91 del 9 giugno 2017 (pubblicata sul BUR della Puglia n.68 del 15/06/2017). La modulistica edilizia è stata predisposta ed è di prossima adozione.
http://beta.regione.puglia.it/documents/10192/9858845/DET91.pdf/4c853fed-2616-45e2-a4b1-57f5fc22c630?version=1.0
http://beta.regione.puglia.it/documents/10192/9928422/DET32.pdf/b47cb7e5-e94f-4bbf-9f95-b3613d6b32a7?version=1.0
http://www.regione.puglia.it/index.php?page=curp&opz=display&id=10877

Sardegna
La  modulistica unificata per le attività commerciali e assimilate è stata già inserita sul sito. Per la modulistica edilizia è stato effettuato un primo adeguamento, sulla base delle specificità regionali, che sarà completato con il disegno di legge regionale in itinere. (Le regioni a Statuto speciale hanno competenza esclusiva in materia di edilizia)
http://www.sardegnaimpresa.eu

Sicilia
La Giunta regionale, con Delibera n. 237 del 14.06.17, ha adottato la modulistica standardizzata in materia di edilizia e di attività commerciali e assimilate.
http://www.regione.sicilia.it/deliberegiunta/file/giunta/allegati/Delibera_237_17.zip

Toscana
La Giunta regionale, con Deliberazione n. 646 del 19.06.17, ha adottato la modulistica standardizzata in materia di edilizia e di attività commerciali e assimilate.
http://www.regione.toscana.it/

Umbria
La Giunta regionale, con deliberazione 20 giugno 2017 n. 700, ha disposto il recepimento della modulistica unificata e standardizzata in materia di edilizia ed attività commerciali e assimilate. (In pubblicazione sul BUR dell'Umbria del 28/06/2017)
http://www.regione.umbria.it/notizie/-/asset_publisher/54m7RxsCDsHr/content/p-a-al-via-modulistica-unificata-e-standardizzata-bartolini-”con-recepimento-accordo-conferenza-unificata-fondamentale-passo-avanti-verso-efficienza-e?read_more=true
   
Valle d'Aosta
La Regione Valle D’Aosta ha adottato la nuova modulistica.
http://www.celva.it/modulisticae.asp?id=28&l=1&c=8
   
Veneto
Con DGR. n. 971 del 23 giungo 2017 la modulistica approvata dalla Conferenza unificata del 4 maggio 2017 concernente l'esercizio delle attività commerciali, di acconciatore e di estetista, è stata adeguata alla specifica normativa regionale.
http://www.regione.veneto.it/web/attivita-produttive/suap-sportello-unico-attivita-produttive

Provincia autonoma di Trento
E' in corso l'adeguamento della normativa provinciale ai decreti legislativi nn. 126, 127 e 222 del 2016; il disegno di legge è stato adottato in Giunta ed è all'esame delle commissioni. Al termine dell'iter di approvazione sarà modificata la modulistica attualmente in uso.
http://www.modulistica.comunitrentini.tn.it/

Notizia letta: 6859 volte
di Redazione Ingenio
Torna alla Lista News »
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Stadata 3muri
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio