a
INGENIO » Elenco News » Con NAMIRIAL un approccio SMART nella progettazione antincendio
Con NAMIRIAL un approccio SMART nella progettazione antincendio
del 13/04/2017
I prodotti Namirial, con la suite CPI win, tengono il passo con il processo tecnologico offrendo ai professionisti dell’antincendio valide soluzioni alle loro richieste.
 
I professionisti che lavorano nel settore antincendio sanno che per svolgere la loro professione al meglio hanno bisogno di contare su software affidabili e sempre all’avanguardia. I software Namirial offrono puntuali risposte che soddisfano pienamente le richieste di un mercato in continua espansione ed aggiornamento.  I clienti Namirial, specialisti della prevenzione incendi, sono sempre più numerosi e soddisfatti anche grazie ad un percorso di fidelizzazione che tende a creare un legame non solo commerciale con il cliente, ma a garantire un grande valore aggiunto che si basa sulla certezza di un supporto valido e attento nell’utilizzo del software e degli argomenti trattati.
La suite CPI win tratta a 360° tutti gli aspetti della prevenzione incendi, dalla semplice verifica progettuale delle attività soggette al controllo dei VVF, alla progettazione degli impianti antincendio, alla verifica analitica della resistenza al fuoco delle strutture per concludere con l’aspetto più specialistico della Fire Safety Engineering, unico in Italia e in lingua italiana.
 
CPI win Attività permette agevolmente di verificare e gestire le pratiche relative alle attività soggette al controllo dei VVF, consentendo un veloce approccio alla norma e l’individuazione immediata delle situazioni di non conformità, guidando anche nella compilazione documentale. Il software, ovviamente, è perfettamente aggiornato alle nuove linee guida del D.M. del 03/08/2015 ed è supportato da una serie di moduli a complemento per analizzare tutte le problematiche connesse (es. carico incendio, piano di emergenza, guida normativa integrata, compilazione dei modelli e gestione delle deroghe, CAD per le planimetrie di emergenza, ecc.). La documentazione elaborata è automaticamente creata e verticalizzata sulla base degli iter previsti a seconda del tipo di pratica che si vuole ottemperare. Con l’ausilio del modulo Telepratica, infine, la documentazione necessaria creata può essere inviata direttamente al SUAP, con possibilità di gestione della firma, anche di tipo grafometrico.

Con l’ultima release, il software è stato aggiornato anche alla nuova norma sulle autorimesse. 

CPI win Impianti permette invece la progettazione degli impianti antincendio, in particolare per gli sprinkler, gli idranti, gli impianti a CO2, gli impianti di rivelazione fumi e calore e infine quelli per l’evacuazione naturale e/o forzata, secondo la nuova norma UNI 9494. Tutti i moduli sono integrati nella stessa piattaforma grafica Namirial MEP, consentendo oltre ad una progettazione estremamente professionale anche la verifica delle interazioni fisiche fra gli stessi impianti in un unico progetto. Sicuramente punta di diamante di questi moduli è quello per la progettazione degli impianti sprinkler e idranti, venduto anche all’estero, a dimostrazione di una riconosciuta professionalità e completezza progettuale.
Il software permette di disegnare (anche importandole direttamente da un dwg), progettare e/o verificare reti, anche di tipo misto, di qualunque configurazione e grandezza seguendo la normativa europea UNI EN 12845, NFPA nella nuova edizione 2016 e UNI 10779. Flessibilità, completezza e precisione dei risultati e della documentazione generata, nonché semplicità e velocità di utilizzo grazie agli strumenti a disposizione, costituiscono gli elementi caratterizzanti e il motivo per cui migliaia di professionisti lo hanno scelto.
 
Con l’ultima release, sono state introdotte diverse novità, soprattutto per quanto riguarda la documentazione creata per progetti NFPA, tra cui la curva di “test flow”, una maggiore verticalizzazione del calcolo con la possibilità anche di eseguire solo quello per l’area sfavorita, e la possibilità di ottenere la documentazione in inglese anche nel caso di progetto a normativa europea.
 
 
 
 
CPI win FSE applica i principi dell’ingegneria della sicurezza per l’antincendio e per l’evacuazione delle persone verso i luoghi sicuri. E’ così possibile studiare il fenomeno incendio tramite delle simulazioni sullo sviluppo, la propagazione e gli effetti che lo stesso può avere su cose e persone (secondo quanto indicato soprattutto dal nuovo codice di prevenzione incendi), consentendo di verificare (e progettare) le vie di esodo e la correttezza del piano di sicurezza previsto per l’attività in esame.
 
CPI win FSE, che tra l’altro utilizza motori internazionalmente riconosciuti e quindi approvati (FDS per la simulazione dell’incendio e EVAC per quella dell’evacuazione), consente di approcciarsi in modo decisamente più veloce e semplificato alla materia, grazie all’integrazione con la piattaforma MEP e alla possibilità di inserire tutti i dati attraverso modalità grafiche e lasciando la costruzione del file per il calcolo direttamente al software.
 
Importantissime novità dell’ultima release sono:
  • la possibilità di importare qualunque file .fds e .evac ottenendo la ricostruzione completa degli scenari utilizzati e di ottenere un report con l’indicazione di tutti i valori e i dati sensibili caratteristici del progetto importato, consentendo di analizzare immediatamente e più semplicemente ogni aspetto di qualunque progetto, anche non direttamente creato con CPI win FSE;
  • la possibilità di utilizzare un sistema di multi-processione per i calcoli, attivando così il calcolo in rete e velocizzando sensibilmente tale fase del lavoro;
  • l’implementazione dell’archivio dei materiali con le relative caratteristiche termiche a disposizione del software.
 
 
CPI win REI
Per ultimi, ma non per ordine di importanza, i software per la verifica analitica della resistenza al fuoco delle strutture in c.a., c.a.p., acciaio, murature (portanti e non portanti) e legno. Ognuno, seguendo i rispettivi moderni Eurocodici, consente di definire la struttura da verificare (per il c.a. anche le armature), impostare i dati relativi ai fronti di fuoco (diretti e non), le eventuali forme di protezione e i parametri relativi a conduzione e irraggiamento. Una volta eseguita, laddove richiesta, l’analisi termica in relazione ai passi di tempo impostati, i software consentono di applicare per la verifica analitica sia le curve naturali di incendio, ottenute mediante i principi della Fire Safety Engineering (FSE), che le curve standard proposte, avvicinandosi, come concesso normativamente dalle ultime disposizioni normative, alle condizioni reali di comportamento della struttura.
 

Importanti sono le novità introdotte nell’ultima release:
  • nuova veste grafica per una migliore fruibilità (REI c.a. – c.a.p. e REI Acciaio)
  • possibilità di calcolare in REI c.a. – c.a.p. la temperatura di intercapedini di aria per le sezioni con presenza di scavi.
  • particolare importanza riveste la nuova funzione di Assemblatore delle Relazioni. Per tutti i moduli che riguardano la verifica di resistenza al fuoco (anche in formato tabellare, con CPI win Carico Incendio) è possibile creare automaticamente un’unica relazione tecnica per tutte le verifiche eseguite appartenenti ad una stessa commessa.
Visita il nostro sito www.edilizianamirial.it, dove potrai trovare tutte le informazioni necessarie sulla suite Namirial CPI win e provare anche le versioni di valutazione fruibili con poche limitazioni e senza limiti di tempo.

 

Ricorda: la nostra assistenza è anche per chi vuole provare i nostri software e richiedere informazioni sull’utilizzo. Contattaci!

 

Notizia letta: 3718 volte
di NAMIRIAL
Torna alla Lista News »
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Holcim prodotti in sacco
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio