INGENIO » Elenco News » Consolidamento delle fondazioni di una chiesa con pali precaricati a bassa invasività: il video
Consolidamento delle fondazioni di una chiesa con pali precaricati a bassa invasività: il video
del 13/04/2017
SYSTAB è un’azienda specializzata in consolidamento dei terreni e delle fondazioni in particolare per il recupero di edifici interessati da cedimenti delle fondazioni e crepe nei muri. La mission di SYSTAB è quella di proporre le soluzioni di consolidamento che offrano il miglior rapporto tra bassa invasività e garanzie di risultato.
 
In questo video vedrete il consolidamento delle fondazioni di una piccola Chiesa sita nel comune di Parma.
 
 
La struttura in muratura era priva di fondazioni e con un piano di appoggio molto superficiale. Da alcuni tempi manifestava un progressivo cedimento d’angolo con vistose lesioni passanti. Per questo i consulenti tecnici della Parrocchia hanno deciso di eseguire, come prima cosa, il consolidamento d’urgenza dell’angolo con micropali precaricati SYSTAB in acciaio S355J2, per poi estendere il consolidamento al resto della struttura.
 
Normalmente per collegare i pali precaricati SYSTAB alla struttura vengono fissate per prima cosa delle piastre d’acciaio alla fondamenta. In questo caso, vista l’assenza di fondamenta, è stato necessario procedere con una variante che consentisse il mantenere tutti i vantaggi di questa tecnologia attiva di consolidamento.
Sono stati costruiti dei cordoli in cemento armato a fianco della struttura e resi solidali a questa tramite delle tasche. Nello stesso getto sono stati immersi dei Tubi Camicia, che risultano quindi anch’essi solidamente collegati alla struttura stessa e hanno preso il posto e la funzione delle piastre normalmente usate.
 
Avvenuta la maturazione del getto di cemento, dopo circa 4 settimane si è potuto procedere all’effettivo consolidamento. I martinetti idraulici Systab, sono stati collegati sopra i tubi camicia e si è potuto procedere all’infissione dei micropali facendoli passare attraverso quest’ultimi.
In questo modo è stato possibile applicare carichi superiori a quelli d’esercizio con conseguente inibizione del cedimento primario post-collegamento ed in pratica annullando ogni rischio di assestamento indesiderato.
 
Il collegamento finale dei pali ai cordoli di collegamento è poi avvenuto mediante saldatura (o in alternativa tramite bullonatura) fra i tubi-camicia e i pali stessi.
 
Il consolidamento con micropali precaricati è quindi possibile con questa tecnologia, anche su strutture prive di fondazioni mantenendo gli svariati vantaggi che lo caratterizzano rispetto alle tradizionali tecniche di palificazione:
  • tempi di realizzazione dei pali rapidi
  • non produce materiale di risulta
  • la portata di ogni singolo palo viene collaudata
  • l’infissione non produce vibrazioni
  • precarico per l’annullamento dei cedimenti primari
  • se la struttura lo consente, è possibile il recupero di cedimenti e il sollevamento fondazioni anche di considerevole entità.
 
 
PER APPROFONDIRE LA CASE STUDY VAI AL LINK
 
I Tecnici Systab sono a disposizione per sopralluoghi gratuiti e per studiare soluzioni ad hoc per ogni problematica di cedimento.
 
Per maggiori informazioni o richieste di sopralluoghi gratuiti visita www.systab.it o chiama direttamente la Linea Tecnica 370 3379107.
 
Systab srl
Via Franklin 31 - 43122 PARMA
Tel. +39 0521 1626033
Linea Tecnica sempre attiva +39 370 3379107
Notizia letta: 5049 volte
di SYSTAB
Torna alla Lista News »
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
MCE Expo Comfort
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio