INGENIO » Elenco News » Contabilizzazione del calore: gli orientamenti di AEEGSI sul servizio di sub-fatturazione
Contabilizzazione del calore: gli orientamenti di AEEGSI sul servizio di sub-fatturazione
del 24/02/2017
L’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (AEEGSI) ha aperto la consultazione 71/2017/R/tlr in merito al servizio di “sub-fatturazione”, cioè al servizio di suddivisione dei consumi e delle spese connesse al consumo di calore e acqua igienico sanitaria tra le diverse unità immobiliari di condomini e di edifici polifunzionali serviti da sistemi di climatizzazione centralizzati, incluse le reti di teleriscaldamento e teleraffrescamento.
 
Nell’ambito di tale consultazione l’AEEGSI presenta:
·        gli esiti della ricognizione in merito alle caratteristiche del servizio di sub-fatturazione offerto nel mercato nazionale, basata sulla richiesta di dati e informazioni rivolte ad un campione rappresentativo di fornitori del servizio;
·        gli orientamenti per la definizione dei costi indicativi di riferimento per i fornitori del servizio di sub-fatturazione, che sono funzionali al rispetto del vincolo, per i fornitori, di offrire sul mercato tale servizio senza scopo di lucro.
 
Con gli orientamenti espressi nel documento di consultazione, l’Autorità si è posta due obiettivi generali:
·        assicurare la massima trasparenza al cliente finale in merito alle caratteristiche del servizio offerto e ai relativi costi;
·        salvaguardare la concorrenza nel mercato della fornitura del servizio.
 
In particolare, in considerazione della varietà dell’offerta commerciale disponibile nel mercato nazionale, l’Autorità individua due servizi-tipo rispetto ai quali definire i costi indicativi di riferimento per i fornitori del servizio:
1.      il servizio lettura, che comprende l’attività di lettura dei dispositivi e la suddivisione dei consumi tra i condòmini;
2.      il servizio di ripartizione delle spese, che include, in aggiunta alle attività ricomprese nel servizio lettura, il calcolo della spesa di ciascuna unità immobiliare relativa ai consumi volontari, involontari e alle spese fisse per la conduzione e la gestione dell’impianto termico.
 
Con riferimento all’output dei due servizi-tipo, l’Autorità è orientata a considerare un set minimo di informazioni che il fornitore del servizio è tenuto a garantire al committente (prospetto generale e prospetto individuale) con una periodicità almeno annuale.
 
Per il servizio di lettura il set di informazioni minime include, tra l’altro, il numero di letture effettuate e i dati rilevati, nonché la tipologia dei dati utilizzati per la suddivisione dei consumi: stimati o rilevati. Il servizio di ripartizione delle spese ricomprende, in aggiunta al set minimo di informazioni previsto per il servizio lettura: la spesa totale, con il dettaglio delle spese per il combustibile e per la gestione dell’impianto termico (es. conduzione e manutenzione, terzo responsabile, energia elettrica consumata per il funzionamento dell’impianto); i criteri di ripartizione della spesa totale tra quota fissa e quota variabile; il costo per unità di ripartizione (es. €/millesimi di proprietà, €/unità di consumo); l’importo in euro della spesa di ciascuna unità immobiliare.
 
È previsto che la futura regolazione sul servizio di sub-fatturazione produca i suoi effetti a decorrere dalla prossima stagione termica.

I soggetti interessati sono invitati a far pervenire all’Autorità le proprie osservazioni entro il 17 marzo 2017. 

Notizia letta: 995 volte
di C2R
Torna alla Lista News »
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Edilmatic soluzioni antisismiche per la prefabbricazione
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio