INGENIO » Elenco News » Riscattalalaurea: petizione social per il riscatto gratuito completo
Riscattalalaurea: petizione social per il riscatto gratuito completo
del 31/07/2017

Riscatto della laurea gratuito per tutti i laureati italiani: è la battaglia portata avanti su Facebook dal coordinamento #RiscattaLaurea, nato in maniera spontanea tra Napoli e Roma. Ecco come aderire

La campagna social sta diventando virale, anche se la battaglia sarà lunga e di difficile soluzione: di certo, la petizione #Riscattalalaurea che punta ad ottenere una legge che riconosca gratuitamente i contributi relativi al percorso di studi universitari per tutti i laureati italiani continua a fare proseliti su Facebook.

Indeata dal coordinamento #RiscattaLaurea, nato in maniera spontanea tra Napoli e Roma, la campagna chiede semplicemente che tutti coloro in possesso di una laurea possano riscattarla gratuitamente. Senza pagare. Per aggiungersi alle migliaia di persone che già hanno aderito, è sufficiente postare sulla pagina dedicata una propria foto (selfie o no) con il cartello #Riscattalalaurea.

Va detto che i responsabili dell coordinamento hanno portato la proposta fin dentro il Ministero dell’Istruzione, incontrando Marco Mancini, capo dipartimento per la formazione superiore e la ricerca e Andrea Giorgio, responsabile della progettazione politiche pubbliche della segreteria particolare della ministra Valeria Fedeli. L’obiettivo finale, quindi, è ottenere il riscatto gratuito degli anni di studio per tutti i laureati e non solo per determinate fasce d’età com’è stato più volte ipotizzato.

E' fra l'altro di pochi giorni fa la proposta del sottosegretario Pierpaolo Baretta, che ipotizzava l’attuazione di un intervento sperimentale di riscatto riservato soltanto a chi inizia l’università a partire dal 2018. Secondo il Ministero, infatti, per pagare i contributi figurativi a tutti i laureati nati dopo il 1980 servirebbero troppi soldi. Da questo punto di vista, però, #Riscattalalaurea non ci sente: il riscatto deve essere 'all inclusive'. Considerando che i laureati italiani sono circa 6 milioni...

Come funziona oggi
Il riscatto della laurea permette all’ex-studente universitario di poter includere la propria carriera di studio all’interno dei requisiti per la pensione. Il costo del riscatto è spesso alto e di frequente si può essere in dubbio se conviene o meno farne richiesta. L'importo esatto del costo per riscattare la laurea, fra l'altro, con il passare del tempo aumenta sempre più. Il modo più conveniente è quello di inviare la richiesta all’Inps, il prima possibile.

Oltre agli anni di studio è possibile riscattare anche:

  • periodi legali per il conseguimento di diplomi universitari (i corsi devono avere una durata non inferiore a 2 anni e non superiore a 3) e dei diplomi di laurea degli ordinamenti anteriore al 1999 (i corsi devono avere durata non inferiore a 4 e non superiori a 6 anni);
  • lauree degli ordinamenti universitari post decreto 509/1999 (ossia lauree triennali e specialistiche);
  • diplomi di specializzazioni post lauream di durata non inferiore ai 2 anni;
  • alcuni dottorati di ricerca;
  • diplomi rilasciati da istituti di alta formazione artistica e musicale.

È possibile anche riscattare la laurea conseguita all’estero, se il titolo di studio ha valore legale in Italia. Il riscatto è possibile ai fini Inps anche per i dottorati e i diplomi di specializzazione post lauream effettuati all’estero, che abbiano valore in Italia.

Il costo derivante dal calcolo del riscatto della laurea non è fisso, ma cambia in base all’ammontare dell’assegno del lavoratore, cioè dipende dallo stipendio percepito al momento della domanda. Va anche considerato come la richiesta possa essere inviata anche da inoccupati che non abbiano iniziato l’attività lavorativa e non risultino iscritti ad alcuna forma obbligatoria di previdenza.

Esempio classico: impiegato di 30 anni con reddito annuno di 25 mila euro. Il riscatto della laurea costerebbe 8250 euro per ogni anno di riscatto, ovverosia 33 mila euro per lauree quadriennali e 41.250 per quelle quinquiennali. Se lo stesso impiegato chiedesse però all'INPS il riscatto prima della pensione, allora il costo raddoppierebbe.

Notizia letta: 7605 volte
di Redazione Ingenio
Torna alla Lista News »
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
MCE Expo Comfort
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio