INGENIO » Elenco News » DrainBeton® è il calcestruzzo amico delle piste ciclabili
DrainBeton® è il calcestruzzo amico delle piste ciclabili
del 30/07/2017

“DrainBeton® è il calcestruzzo amico delle piste ciclabili. Questo è il messaggio di Betonrossi ai visitatori di CosmoBike 2017 – ha dichiarato l’Ing. Marco Magistrali, Responsabile Prodotti Speciali di Betonrossi.

DrainBeton® è un calcestruzzo fortemente studiato e brevettato per la realizzazione di pavimentazioni stradali drenanti a bassissimo impatto ambientale e con caratteristiche proprie uniche quali la stesa a freddo che non comporta l’emissione di fumi nocivi, la sensibile riduzione del calore percepito sulla superficie, anche di 10°C inferiore rispetto ad altre pavimentazioni in asfalto drenante, sicurezza per gli operatori e grandissimo comfort di utilizzo da parte dei ciclisti e pedoni. DrainBeton® si integra perfettamente in qualsiasi contesto paesaggistico perché colorabile in infinite tonalità.  DrainBeton® è il prodotto ideale per le piste ciclabili del futuro!”

E' quanto è emerso alla presentazione della terza edizione dell’Italian Green Road Award l’Oscar italiano del cicloturismo ideato da Viagginbici.com e organizzato assieme a Cosmobike Show, il Salone internazionale della bicicletta che si svolgerà dal 15 al 18 settembre a Veronafiere. Il prestigioso riconoscimento ha destato, per il secondo anno consecutivo l’interesse di aziende che si impegnano costantemente a favore della mobilità alternativa come Bosch eBike Systems e Betonrossi, che insieme promuovono la bicicletta quale mezzo di trasporto sostenibile.

«Valorizzare i territori e i loro investimenti in infrastrutture verdi è lo scopo dell’Italian Green Road Award. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità – ha dichiarato Ludovica Casellati direttore di Viagginbici.com e ideatrice del premio – un miliardo investito nella mobilità ciclabile, incentiva la creazione di circa 22mila posti di lavoro. Il cicloturismo offre dunque nuove opportunità ai territori e crea nuove economie».

«Veronafiere con Italian Green Road Award si propone come momento strumento di promozione di modelli virtuosi per la sostenibilità collegata al new business delle proprie aziende espositrici – ha sottolineato Giovanni Mantovani, Direttore Generale di Veronafiere –. Il premio si allinea alla filosofia della manifestazione, che mette al centro passione, interessi e ed esigenze del ciclista declinati alle tendenze in atto in materia di mobilità urbana e ricerca tecnologica».

La ECF (European Cyclists’ Federation) ha stimato che la vendita e l’affitto di biciclette e componenti, lo sviluppo di infrastrutture ciclabili, i benefici all’ambiente, i vantaggi per la salute – intesi come risparmio del settore sanitario -, il risparmio nell’uso del carburante e la riduzione di inquinamento e rumore, si traducono in una cifra più grande del PIL della Danimarca. Il cicloturismo non è da meno con un fatturato di 44 miliardi di euro e di questi solo 2 miliardi in Italia.

«In Italia siamo solo all’inizio – ha dichiarato Barbara Degani Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente – abbiamo grandi potenzialità, perché si sta sviluppando una rete di infrastrutture verdi significativa anche attraverso il recupero delle ferrovie dismesse. Dobbiamo promuoverle e farle conoscere sia in Italia che all’estero perché possano catalizzare numeri importanti di cicloturisti. In questa direzione stanno lavorando il Ministero dell’Ambiente assieme al Mibact per cercare di fare rete e ottimizzare le risorse a favore delle progettualità green».

Nel comunicato ufficiale richiamato anche Bosch eBike Systems, leader europeo nell’innovazione legata al settore e-biking, che sarà anche quest’anno main sponsor dell’Italian Green Road Award. “La scelta di continuare a sostenere questa iniziativa è perfettamente in linea con la mission di Bosch, che ogni anno dedica consistenti risorse economiche per lo sviluppo di tecnologie “verdi” per l’elettromobilità  – commenta Federica Cudini, Marketing Manager Italia di Bosch eBike Systems– Attraverso progetti come l’Italian Green Road Awards continuiamo a perseguire il nostro obiettivo: promuovere l’utilizzo della bicicletta, un mezzo di trasporto efficiente, sano e sostenibile e al contempo diffondere la cultura di un territorio “a misura di bici”, in cui le infrastrutture possano essere sempre più “green” e sempre più rispondenti alle esigenze dei cittadini.”

ANTICIPAZIONI
A sorpresa, e per la prima volta in gara, è arrivata la candidatura della Regione Sicilia che propone Pantelleria in Mtb: un percorso di difficoltà medio alta, prevalentemente su strade bianche che consente di visitare il cuore dell’isola dei dammusi e dello Zibbibo. Dal Lago di Venere a Montagna Grande il percorso ad anello di circa 24 km si snoda tra boschi e colate laviche, all’interno di una riserva naturale.
Le Marche invece si presenteranno con la Ciclabile del Tronto che parte dal Parco Naturale della Sentina a San Benedetto del Tronto e costeggiando il fiume omonimo arriva ad Ascoli Piceno proprio nella bellissima Piazza del Popolo.
La Puglia sceglie la Via Traiana da Ignazia a Ostuni: itinerario segnalato dotato di 34 aree di sosta, un alberga-bici – realizzato all’interno di una ex stazione ferroviaria riconvertita -, pannelli informativi e certificato dalla Carta europea del turismo sostenibile.

FONTE: MOUNTAIN BYKE WEB MAGAZINE (LINK)

Notizia letta: 2382 volte
di Redazione inCONCRETO
Torna alla Lista News »
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Edilmatic soluzioni antisismiche per la prefabbricazione
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio