EXPO 2015
EXPO 2015 Siamo giunti alla chiusura di Expo Milano 2015! La redazione di Ingenio ha deciso di lasciare un ricordo ai propri lettori, raccontando alcuni particolari sui Padiglioni più significativi dal punto di vista architettonico e ingegneristico, di cui si è tanto parlato in questi mesi. In alcuni casi abbiamo intervistato i progettisti, in altri abbiamo cercato di fornirvi informazioni utili e curiosità sul concept ed il significato degli edifici. Per alcuni Padiglioni trovate i siti ufficiali di riferimento, nel caso in cui vogliate approfondire temi particolari; per altri è possibile scaricare alcuni pdf con dettagli architettonici o strutturali. Trovate una selezione di fotografie, che non sono sicuramente esaustive e che potete all’occorrenza integrare con le gallerie fotografiche ufficiali dei Padiglioni on line. Non ci sono ancora certezze sul “dopo-Expo”: la maggior parte dei Padiglioni sarà smontato e riutilizzato nei propri Paesi di provenienza o in altre parti del mondo, spesso con fine benefico. Probabilmente rimarranno a Milano Padiglione Italia e l’Albero della Vita, che potremo ancora gustare “da vicino”. Per non alimentare inutili gossip, solo laddove abbiamo notizie di fonte certa trovate qualche dettaglio sul futuro dei Padiglioni nelle interviste ai progettisti. Certo è che Expo ha contribuito a far riflettere e ad avvicinare a temi non banali milioni di visitatori, di qualsivoglia età, sesso, cultura e provenienza, aprendo architetture di pregio e professionalità uniche ad una massa critica di persone eterogenee. E per chiunque non voglia mantenere un concetto di cultura elitario, questo è già un obiettivo raggiunto, di ragguardevole importanza. Expo ci ha portato molti contenuti su cui riflettere: l’Expo ha “svegliato” l’Italia, un’Italia più assopita che dormiente, che se vuole può e sa bene come ripartire. Senza proteste, cortei e lamentele, ma solo lavorando ore e ore. Perché è facile criticare senza fare. Questo non significa difendere gli illeciti, ma prendere atto della realtà, a volte anche triste, e cercare di valorizzare ciò che di positivo produce. Non enfatizzare ciò che è andato storto, ma passare oltre, in una nuova, ottimista e resiliente visione del futuro. Dove la cultura è di tutti e tutti insieme ci si ritrova a scambiarsi idee, opinioni e proposte per migliorare il futuro, imparando dagli errori del passato. Chi non risica, non rosica.
Elenco Articoli
• Bye bye Expo Milano 2015!!!
Ing. Valentina Cursio
• Condividere l'energia: il concept di Enel a Expo Milano 2015
Ing. Valentina Cursio
• L’ imbondeiro, il baobab africano, al centro del Padiglione dell’Angola
Valentina Cursio
• Una rievocazione delle dune del deserto, verso la città del futuro: Emirati Arabi a Expo Milano 2015
Ing. Valentina Cursio
• La rete, metafora di flessibilità, fluidità e decentralizzazione: il Brasile a Expo Milano 2015
Ing Valentina Cursio
• Per il Padiglione del Belgio un concept ispirato alla forma di un fiore, in parte vetrato ed in parte in legno
Valentina Cursio
• Vetro curvo e acciaio per le tre Biosfere del Padiglione Azerbaijan
Valentina Cursio
• Una canopée in legno con fissaggi invisibili per il Padiglione francese a Expo 2015
Ing. Valentina Cursio
• Sostenibilità la parola chiave dei Padiglioni Intesa San Paolo a Expo Milano 2015
Ing. Valentina Cursio
• Il campo verticale come simbolo della produzione agricola nel Padiglione Israeliano
Ing. Valentina Cursio
• Padiglione Giappone a Expo Milano 2015: approfondimenti e intervista ai progettisti
Ing. Valentina Cursio
• Padiglione Marocco a Expo Milano 2015: intervista a OUALALOU+CHOI
Ing. Valentina Cursio
• Il Padiglione Russo attraverso l'intervista a Sergei Tchoban, dello studio di architettura SPEECH
Ing. Valentina Cursio
• Le strutture del Padiglione CINA: intervista allo studio Simpson Gumpertz & Heger
• Qualche chiacchiera con lo Studio Quattroassociati sul Padiglione Santa Sede
Ing. Valentina Cursio
• Padiglione Slovacchia - Expo Milano 2015
Ing. Valentina Cursio
• Un alveare in alluminio per il Padiglione UK
Ing. Valentina Cursio
• Acqua, sale, caffè e mele per le torri del Padiglione Svizzera
Ing. Valentina Cursio
• Padiglione USA: intervista esclusiva al progettista James Biber
Ing. Valentina Cursio
• Il Padiglione Vietnam tra bamboo e acciaio: qualche peculiarità della struttura
Ing. Valentina Cursio
• Interazione strutture e facciate nella progettazione dei gusci complessi del Padiglione Vanke
Alberto Ferrari
• Expo. Una nuova strategia nella gestione delle grandi manifestazioni temporanee
Rolando Renzi
• EXPO 2015 tra sostenibilità economica, ambientale e sociale
Stefano Antonelli
• L’ACCIAIO per la struttura di EXPO CENTRE
• Qualche dato tecnico su Palazzo Italia
Ing. Enrico Prataviera
• Forme vegetali in acciaio per il Padiglione della Germania a EXPO 2015
Fondazione Promozione Acciaio
• La copertura a “vela” di Palazzo Italia
Fondazione Promozione Acciaio
• Gli impianti tecnologici del Padiglione Uruguay di Expo 2015
Ing. Silvia Veraldi
• La progettazione del Padiglione Malesia, ad Expo 2015
Ing. Ivan Locatelli
• Il Padiglione della MALAYSIA e i semi di riso della foresta pluviale
Edizioni INGENIO
• Padiglione Bahrain: intervista al progettista e al general contractor
Redazione IMREADY
• A EXPO 2015, la “Wheel of Life” del Padiglione della Bielorussia
Stahlbau Pichler srl
• Il Padiglione dell'Azerbaijan raccontato attraverso l'intervista al main contractor
Andrea Dari
• Susanna Tradati di Nemesi & Partners racconta il PADIGLIONE ITALIA di EXPO 2015
Elenco Notizie
Torna all'Archivio Dossier »
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Stadata 3muri
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio