INGENIO » » Riscatto contributi versati prima del 1996: ecco come funziona
Riscatto contributi versati prima del 1996: ecco come funziona
10/10/2017
Matteo Peppucci

I contributi versati alla gestione separata INPS prima del 1996 possono essere riscattati fino a un massimo di cinque anni solo per rapporti di lavoro co.co.co

Chi ha svolto lavori da 'collaboratore' (co.co.co) può riscattare i contributi versati prima del 1996 alla gestione separata. La 'cosa' non è possibile, invece, per prestazioni professionali autonome. Professionisti e lavoratori autonomi, quindi, possono riscattare gli eventuali contributi versati per i periodi di lavoro 'parasubordinato'.

L'art.51, comma 2 della legge 488/1999 (assieme al provvedimento attuativo, decreto interministeriale 2 ottobre 2011) tratta il riscatto dei contributi a titolo oneroso: in pratica, l'assicurato versa l’onere da riscatto che viene quantificato dall’Inps nel momento in cui accoglie la domanda. Il costo dell’operazione viene determinato applicando l’aliquota contributiva alla data di presentazione della domanda, quindi in pratica bisognerà versare la differenza rispetto a quanto pagato nel periodo oggetto di riscatto. La norma prevede che si possano riscattare al massimo cinque anni di contributi in gestione separata versati prima del 1996. Quindi, se il professionista a partita IVA ha versato contributi per un numero maggiore di annualità, non potrà riscattarli tutti.

La discriminante è sempre la stessa: il rapporto di lavoro coordinato e continuativo, che deve risultare da idonea documentazione. Se tali documenti attestano il rapporto di lavoro da co.co.co ma non la sua durata, l’anzianità contributiva è attribuita in base ai contributi versati: se sono superiori al reddito minimo previsto per gli iscritti alla gestione separata, si può riscattare l’intero anno, se invece l’importo è inferiore l'Inps effettuerà il calcolo in proporzione ai contributi versati.

Altre regole:

  • il periodo a cui si riferisce il riscatto non deve essere coperto da un'ulteriore contribuzione;
  • il riscatto può essere esercitato in qualsiasi momento sia dall'iscritto alla gestione separata Inps sia dai superstiti/eredi;
  • la domanda va presentata all'Inps.
Articolo letto: 2239 volte
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Tecnopiemonte
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio